“Novi Park” – Perché non si dica che Mutina splendidissima oggi meglio riposerebbe nel fondo indisturbato dell’Ippodromo Ottocentesco

E’ noto il giudizio critico di Italia Nostra sul “parco archeologico” messo sul tetto della grande (molto costata ma poco utilizzata) pubblica autorimessa, come un suo arredo di prestigio. Sgradevole, dicemmo, anche il giochetto di parole Novi Park – Novi Ark. Ma averlo fatto, il parco, comporta la responsabilità di conservarlo come si deve. Dalla […]

Leggi questo articolo →

Novi Park: il parcheggio e l’arredo “Novi Ark”

“Novi Ark”, arredo culturale di prestigio del “secondo parcheggio sotterraneo più grande d’Italia”. L’han pensata bene. Novi Ark. La k, lo avrete subito inteso, è quella del Novi Park che viene da to park, parcheggiare. Non potevano dir meglio di un parco archeologico messo insieme sopra il tetto della pubblica autorimessa, ma non si potranno […]

Leggi questo articolo →

Macché sanzioni per la sopraelevazione del Novi Park, l’abbiamo anzi progettata proprio noi: parola della direzione regionale per i beni culturali

Comunicato stampa  Apprendiamo dalla zoppicante nota diffusa alla stampa dalla Direzione regionale dei beni culturali il 6 maggio (benché rechi la data del precedente 17 aprile) che “a seguito del ritrovamento sull’area interessata di reperti archeologici e [senza preposizione?] alcune modifiche ai cavedi di areazione [ma meglio si sarebbe detto aerazione] si è reso necessario […]

Leggi questo articolo →

Novi Park. Un parco archeologico pensile, con i suoi padiglioni per “centro visita” e “area ristoro”. Ricomposti sul tetto della pubblica autorimessa i reperti di scavo portati su dal profondo dei vari strati e sistemati tra rampe e sfiatatoi del parcheggio. Se questa è l’archeologia preventiva.

La ricca pubblicazione (presumibilmente pagata da “Modena Parcheggi”), che illustra con suggestivi scatti fotografici l’area nel fervore degli scavi e descrive il progetto di parco archeologico che si vuole sistemato sulla copertura del “secondo parcheggio sotterraneo più grande d’Italia”, sembra fatta apposta per dimostrare — contro l’intenzione – che per “l’area interessata dai rinvenimenti” si […]

Leggi questo articolo →