La sentenza assolve, ma indica – in conclusione – la corretta soluzione alternativa al “precedente progetto”.

Giorgio Pighi il loquace sindaco che ha deciso la valorizzazione commerciale del monumentale Parco della Rimembranza e ha personalmente beneficiato della archiviazione, nell’empito di entusiasmo per la insperata assoluzione, ha frainteso la sentenza che lui stesso, avvicinato dal cronista del Carlino, invita ad “approfondire”. Sulla imputazione dell’illecito urbanistico (la violazione cioè della disciplina di piano […]

Leggi questo articolo →

Perdonata la lottizzazione commerciale del Parco della rimembranza (perché è mancata la prova della norma applicabile).

La lettura trionfale della sentenza di assoluzione. Attenzione e prudenza. Il Pubblico Ministero ha annunciato l’appello, particolarmente determinato quanto alla assoluzione dubitativa dall’illecito urbanistico. Se l’impugnazione fosse accolta, conseguenza dovuta sarebbe la demolizione dei chioschi, pur se fossero stati nel frattempo completati sul tronco delle opere fermate con il sequestro dei cantieri. E difficilmente potrà […]

Leggi questo articolo →

Un chiarimento utile non solo per chi non è del mestiere.

2826819-sequestro_chioschi_modena

Italia Nostra, come ogni altro soggetto privato, non ha alcun potere sull’esercizio dell’azione penale  per fatti – reato per i quali si procede d’ufficio, non a querela di parte. Per i “chioschi” il Pubblico Ministero ha proceduto d’ufficio sul fondamento delle indagini e degli accertamenti compiuti, su sua delega, dalla polizia giudiziaria, il Corpo Forestale […]

Leggi questo articolo →

C’è sicuramente un errore, le dichiarazioni riportate oggi dalla Gazzetta non possono essere di chi è stato, avvocato e docente universitario, sindaco – doppio mandato – di Modena.

Non è possibile, c’è certamente un errore, le frasi riportate dalla Gazzetta e attribuite a Giorgio Pighi (sono espressioni minatorie, squadristiche, come “Modena si deve liberare dei passatisti …”) non crediamo che siano state pronunciate da chi è avvocato, da un docente di diritto penale, da chi è stato sindaco per dieci anni. Da chi […]

Leggi questo articolo →

Italia Nostra sulla sventata dichiarazione del Sindaco.

Chiosco-a-Modena-Italia

Vittima del suo schema polemico, il Sindaco stenta a capire che nell’ insediamento dei chioschi in muratura dentro il monumentale Parco della Rimembranza (in dichiarata funzione di promozione commerciale) il Pubblico Ministero ha ravvisato profili di illecito (contravvenzioni alle norme urbanistiche e del codice beni culturali, non accuse infamanti). E ha perciò esercitato l’azione penale, […]

Leggi questo articolo →

Chioschi Parco Rimembranza – L’ordinanza del GIP conferma il fondamento dell’accusa di illecito urbanistico, ma i due assessori non ne furono consapevoli.

Non crediamo che della disposta archiviazione possano dirsi soddisfatti i due assessori, esonerati da responsabilità (che spetta invece, dice il GIP, ai due tecnici preposti al servizio) non perché il c. d. piano di riqualificazione del parco della rimembranza (approvato dalla giunta su loro proposta) sia conforme alle norme vincolanti del piano strutturale, ma perché – da […]

Leggi questo articolo →

Abusi nel Parco della Rimembranza: l’intervento di Elio Garzillo

L’ AFFAIRE “PARCO DELLA RIMEMBRANZA” L’opinione pubblica modenese ha preso molto sul serio l’Affaire Parco della Rimembranza e ne sta grattando le varie slide per capire cosa effettivamente contengano. E’ la stessa cosa, peraltro, che sta facendo la Procura della Repubblica, che ha deciso il sequestro delle strutture in via di realizzazione all’interno del “Parco” […]

Leggi questo articolo →

Abusi nel Parco della Rimembranza: variante “illegittima”, un inizio che deve preoccupare

Una variante (illegittima) per salvare l’abusiva lottizzazione commerciale  del parco della rimembranza.   La prima determinazione urbanistica della giunta comunale. Un inizio che deve preoccupare. 1. La disposizione di regolamento urbanistico – edilizio che la giunta vuole  modificare (art. 13.21) non è che l’applicazione di una prescrizione – vincolante per la pianificazione comunale – della legge […]

Leggi questo articolo →

La soprintendente ancora insiste sulla libera edificabilità del parco della rimembranza. Che il tribunale del riesame, confermando il sequestro dei chioschi in costruzione, aveva escluso in assoluto. Adombrando pure la responsabilità di chi li ha autorizzati.

PARCO RIMEMBRANZA

Comprensibili l’imbarazzo e il disagio della soprintendente per i beni architettonici che ha autorizzato l’intervento di diffusa edificazione entro il modenese parco della rimembranza.  Come la stampa aveva riferito, il tribunale del riesame, confermando il sequestro dei cantieri, ha infatti dovuto constatare che l’intervento è vietato, non solo dalla disciplina di piano regolatore, ma proprio dall’art. […]

Leggi questo articolo →