Via de’ Fogliani, non più viale

via de' Fogliani

le buche

Se questo è il modello. Saranno trattati così tutti i viali della prima espansione della città oltre le mura?
Certo gli alberi, ma esili fusti, saranno ripiantati, già sono preparate, strette tra i posti macchina disegnati, le gabbie di cemento che li attendono.
Modena è destinata a perdere per decenni la sua impronta verde?

I viali erano nati così: tra carreggiata e pedonali una aiuola continua lungo i due lati per il doppio filare delle alberature. Si voleva allora una città giardino. Un riferimento ancor oggi imprescindibile.
Le aiuole sono quasi ovunque scomparse per far posto, con l’asfalto, alle auto in sosta. A ogni albero poche manciate di terra murate nella stretta cornice.

Un’agenda che chiama in causa l’Assessore all’Ambiente.

Commenti

commenti