Sassuolo, là dove c’era l’erba ora ci saranno 49 villette

parco_ducale_sassuolo_inverno_16.9

Pubblichiamo integralmente l’articolo di Emergenza Cultura e relativo link: Sassuolo, là dove c’era l’erba ora ci saranno 49 villette di Tomaso Montanari Capiremo in autunno se il disastro sanitario e politico della Lombardia a trazione leghista ha messo la parola fine agli scellerati progetti di autonomia differenziata. Ma il fatto è che la secessione delle ricche […]

Leggi questo articolo →

Il Polo Culturale Sant’Agostino prende concretamente avvio. Muovendo dai Musei Universitari.

Gare-de-Moi.-Carlo-Benvenuti.-Exhibition-view-at-Teatro-anatomico-Modena-2018.-Photo-Rolando-Paolo-Guerzoni-1-2 (1)

Il Polo Culturale Sant’Agostino si avvia alla concreta realizzazione ed è significativo che sia data precedenza al progetto dei Musei Universitari che nella porzione demaniale dell’isolato, dunque di appartenenza pubblica, trovano la loro storica matrice con il Teatro Anatomico. Merito della Fondazione Cassa di Risparmio, ora Fondazione Modena, che si è assunta l’onere – su […]

Leggi questo articolo →

Ancora sulle 49 “villette” progettate per completare l’assedio dell’edificato che avanza nel Parco Ducale di Sassuolo

20200603_200135

La considerazione e la messa a confronto delle tre rappresentazioni del luogo (che qui presentiamo), due fotografie aeree di tempi diversi e tra loro lontani, terza la tavola di topografia storica IGM, offrono ragioni inoppugnabili (a giudizio di Italia Nostra) al rifiuto della conversione edilizia di una vasta area dell’impianto agricolo del Parco Ducale di […]

Leggi questo articolo →

49 villette contro il Parco Ducale di Sassuolo.

20200515_230805

La tutela paesaggistica che vige nella zona da oltre quarant’anni può mai consentire una simile violenta urbanizzazione? Alla Soprintendenza spetta di far valere (con il suo parere vincolante sui singoli progetti edilizi) il notevole interesse pubblico riconosciuto in quel luogo di alto valore paesaggistico. Prima ancora che la funzione di tutela paesaggistica fosse trasferita alla […]

Leggi questo articolo →

I privati, si dice, hanno salvato la Caserma Fanti. Quale sorte, ci si domanda, per la contigua Caserma Garibaldi abbandonata al degrado?

ExCasermaGaribaldi

E’ parte integrante del quattrocentesco monastero benedettino, ma per divenire con la Restaurazione Accademia Militare Estense (neoclassico è il fronte, con il suo timpano, verso il baluardo di San Pietro (1)) e ospitare con l’Unità il Distretto militare è stata funzionalmente separata dall’originario insediamento conventuale. Esaurita la funzione militare oltre quarant’anni or sono, la Caserma […]

Leggi questo articolo →

La Caserma Fanti da “vocazione pubblica” a condominio di lusso.

Ex_caserma_Fanti_1-768x422

Fu il Sindaco di allora (1998) a contrastare la privatizzazione della Caserma Fanti che il Ministero della difesa aveva liberato dal vincolo al demanio militare. La complessa trattativa per l’acquisto del Comune si concluse cinque anni dopo (2004) con il nuovo Sindaco che ribadì l’esigenza di assicurare quel vasto strategico edificio al patrimonio pubblico. Per […]

Leggi questo articolo →

In esecuzione la condanna a morte delle case operaie di Castelfranco Emilia.

Case Operaie 9

Ma per cominciare sono con cura raccolti e messi al sicuro gli originari preziosi coppi di copertura per il lucroso reimpiego in restauri altrove. Come sane sono le strutture edilizie che ben si sarebbero prestate al risanamento conservativo, negato da una amministrazione comunale che cancella l’impegno tenace del sindaco socialista di inizio Novecento. Se questa è una amministrazione […]

Leggi questo articolo →

Per la legge di tutela degli insediamenti urbani storici voluta dalla Carta di Gubbio

IMG_20200205_160646

Intervento  di Giovanni Losavio al seminario di Italia Nostra La Carta di Gubbio oggi La proposta di legge al cui redazione si è impegnata l’associazione Bianchi Bandinelli (con i contributi non marginali di chi sta nella nostra associazione) ha l’ambizione, io credo non sbagliata, di costituire l’adempimento a sessant’anni di distanza (e ovviamente  tenuto conto delle non […]

Leggi questo articolo →