Villa Pollastri dichiarata di interesse storico artistico particolarmente importante

foto Gazzetta di Modena

“La villa Pollastri così come oggi si presenta, il risultato delle trasformazioni nel tempo dell’assetto originario, è stata dichiarata di interesse storico – artistico particolarmente importante dalla commissione regionale per il patrimonio culturale e il relativo provvedimento non è stato contestato dalla proprietà. La villa è perciò assoggettata alla disciplina conservativa del codice beni culturali. […]

Leggi questo articolo →

Quali novità per il Sant’Agostino? Il Sindaco si dichiara soddisfatto: oltre otto mesi di conferenza di servizi per avere il consenso della Provincia (lui la presiede) alla variante urbanistica.

S.Ago

Il Sindaco vanta un primo importante successo. La conferenza di servizi convocata ai primi del luglio 2017 per approvare l’accordo di programma sul progetto di ristrutturazione proposto dalla Fondazione Cassa di Risparmio per il complesso dell’ex Ospedale Sant’Agostino si è trascinata stancamente per oltre otto mesi, frenata dall’insuperato dissenso della Soprintendenza. Finché la conferenza, nell’ultima […]

Leggi questo articolo →

Tutta l’area della Stazione Ferrovie Provinciali merita di essere riqualificata a servizio della collettività

20151216_menno_01_modena-piazza-manzoni-1

Apprendiamo dalla stampa locale che una società privata propone il riutilizzo dei locali del fabbricato viaggiatori della “stazione piccola”, l’edificio principale dell’area ferroviaria inaugurata nel 1932 la cui costruzione aveva comportato la trasformazione dell’assetto urbano della zona e determinato la nascita di un quartiere sul modello urbanistico della “città giardino”. Di gusto eclettico, con stilemi […]

Leggi questo articolo →

Tra Cinema Principe e cancellata dei Giardini Ducali, l’abusivo prototipo dei chioschi del Parco della Rimembranza non può sopravvivere al fallimento della sua gestione economica.

image

La costruzione saldamente ancorata al suolo con ben otto pilastri in cemento armato nel suolo pubblico, a ridosso della cancellata dei Giardini Ducali, in uno degli angoli più caratteristici della città storica, entro il contenuto slargo nel risvolto del Cinema Principe:  non solo era ed è struttura abusiva, ma è pure priva di ragione economica, […]

Leggi questo articolo →

Per i 550 appartamenti di via Morane – via Vaciglio è solo questione di penale. Parola del Sindaco

9300per web

L’unico argomento che il Sindaco infine spende a difesa dei 550 appartamenti nell’area verde tra via Morane e via Vaciglio è la insostenibilità della “penale” che la comunità sarebbe costretta a pagare se l’intervento fosse azzerato. Ricorrono dunque, deve intendersi, le condizioni della revoca (art. 21quinquies legge 241/1990): la nuova valutazione dell’interesse pubblico originario si […]

Leggi questo articolo →

La pubblica assemblea conclusa in fretta dimenticando perché era stata convocata.

Panoramica_2per web

A cosa doveva servire la pubblica assemblea convocata dal Sindaco, ieri sera, nella sede della circoscrizione? Lo diceva l’invito: informare la città delle risposte date dalla Amministrazione comunale alle osservazioni formalmente presentate da cittadini, comitati e associazioni alla “variante” al piano attuativo dell’intervento residenziale (550 nuovi appartamenti) nell’area verde tra via Morane e via Vaciglio. […]

Leggi questo articolo →

Mobastacemento – LOMAS live at OFF Modena – 27 gennaio

26850243_175807053152392_4465494991388221363_o

Italia Nostra, colta di sorpresa dalla generosa iniziativa del comitato Mobastacemento, la accoglie con gratitudine per lo spirito che la muove: l’associazione è riconosciuta come portatrice degli interessi diffusi, cioè di tutti, alla integrità del patrimonio storico e artistico, alla salvaguardia del paesaggio e dell’ambiente naturale e urbano. Sono interessi sotto costante minaccia e Italia […]

Leggi questo articolo →

La nuova legge urbanistica della Regione Emilia Romagna (n. 24 del 2017) viola i principi fondamentali del governo pubblico del territorio, dunque è incostituzionale. Negoziato con costruttori e altri privati “interessati” il destino delle nostre città. Italia Nostra, associazione nazionale, ha chiesto al Governo di sollevare la questione di legittimità rimettendo la legge al giudizio della Corte Costituzionale.

Senza-titolo-ripristinato

Signor Presidente del Consiglio dei Ministri, con legge n. 24 pubblicata il 21 dicembre 2017 la Regione Emilia – Romagna ha dettato la nuova “disciplina regionale sulla tutela e l’uso del territorio” che in talune certamente non marginali sue disposizioni, a fermo giudizio di questa associazione, ha disatteso i principi fondamentali della materia governo del […]

Leggi questo articolo →