Un chiarimento utile non solo per chi non è del mestiere.

2826819-sequestro_chioschi_modena

Italia Nostra, come ogni altro soggetto privato, non ha alcun potere sull’esercizio dell’azione penale  per fatti – reato per i quali si procede d’ufficio, non a querela di parte. Per i “chioschi” il Pubblico Ministero ha proceduto d’ufficio sul fondamento delle indagini e degli accertamenti compiuti, su sua delega, dalla polizia giudiziaria, il Corpo Forestale […]

Leggi questo articolo →

C’è sicuramente un errore, le dichiarazioni riportate oggi dalla Gazzetta non possono essere di chi è stato, avvocato e docente universitario, sindaco – doppio mandato – di Modena.

Non è possibile, c’è certamente un errore, le frasi riportate dalla Gazzetta e attribuite a Giorgio Pighi (sono espressioni minatorie, squadristiche, come “Modena si deve liberare dei passatisti …”) non crediamo che siano state pronunciate da chi è avvocato, da un docente di diritto penale, da chi è stato sindaco per dieci anni. Da chi […]

Leggi questo articolo →

Italia Nostra sulla sventata dichiarazione del Sindaco.

Chiosco-a-Modena-Italia

Vittima del suo schema polemico, il Sindaco stenta a capire che nell’ insediamento dei chioschi in muratura dentro il monumentale Parco della Rimembranza (in dichiarata funzione di promozione commerciale) il Pubblico Ministero ha ravvisato profili di illecito (contravvenzioni alle norme urbanistiche e del codice beni culturali, non accuse infamanti). E ha perciò esercitato l’azione penale, […]

Leggi questo articolo →

Le piazze monumentali del centro storico come terminali del concerto di Vasco?

piazze Vasco

Italia Nostra Sezione di Modena – c/o Accademia Nazionale di Scienze, Lettere e Arti di Modena Corso Vittorio Emanuele II, 59  41121 Modena Al Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio  Ella avrà sicuramente seguito le preoccupanti previsioni di questa “bella pazzia”, come la chiama il Sindaco Muzzarelli, che stresserà Modena con trecentomila fans di Vasco Rossi […]

Leggi questo articolo →

Contro il piano regolatore che lì non lo vuole, alla Madonnina l’ennesimo ipermercato alimentare. Nelle opere di urbanizzazione all’intorno, in ogni caso dovute, il consiglio comunale vede l’interesse pubblico al permesso in deroga. Se questa è urbanistica.

in rosso l'area interessata all'intervento commerciale

A che serve il piano regolatore, ci domandiamo, se le più incisive trasformazioni nella città sono   decise attraverso specifiche  e ripetute deroghe alle vincolanti previsioni urbanistiche  su richiesta del privato che valuta e fa prevalere il proprio interesse? Anche la recente brutale demolizione dello stabilimento Arbe a Modena-ovest (l’architettura industriale di più alta qualità formale […]

Leggi questo articolo →

Bene il finanziamento europeo al “polo culturale” nel Sant’Agostino. Ma la prima condizione è il progetto architettonico ricondotto alla irrinunciabile legalità.

sant'agostino

Appropriata l’iniziativa dei 5Stelle in Consiglio Comunale per la rivendicazione, forte della unanimità, di un decisivo sostegno finanziario europeo al progetto modenese del “polo culturale”  entro gli spazi che furono l’Ospedale Sant’Agostino. Ma la prima condizione, non si deve trascurare, per concorrere con buona ragione al prestigioso finanziamento è l’esplicita assicurazione della ineccepibile legittimità del […]

Leggi questo articolo →

“Novi Park” – Perché non si dica che Mutina splendidissima oggi meglio riposerebbe nel fondo indisturbato dell’Ippodromo Ottocentesco

E’ noto il giudizio critico di Italia Nostra sul “parco archeologico” messo sul tetto della grande (molto costata ma poco utilizzata) pubblica autorimessa, come un suo arredo di prestigio. Sgradevole, dicemmo, anche il giochetto di parole Novi Park – Novi Ark. Ma averlo fatto, il parco, comporta la responsabilità di conservarlo come si deve. Dalla […]

Leggi questo articolo →

Manifattura tabacchi di Modena fra storia e vocazione negata.

MANIFATTURA T

PRO MEMORIA  Una scelta urbanistica sbagliata, rimessa alla valutazione di convenienza della nuova (privata) proprietà, rivelatasi sbagliata, come oggi dobbiamo constatare. Italia Nostra aveva suggerito la destinazione ai nuovi insediamenti universitari (a Venezia la facoltà di architettura sta nel complesso dell’ex Cotonificio). Un progetto architettonico di radicale ristrutturazione degli spazi interni contro la vincolante disciplina […]

Leggi questo articolo →

Per il complesso del Sant’Agostino e gli istituti culturali della città, statali e civici. Le novità  del nuovo accordo tra Comune, Ministero beni culturali, Fondazione Cassa. Tutte virtuose. Ma rimangono ancora talune scelte irragionevoli e insuperabili profili di illegittimità del progetto architettonico.

SAgostino

Si deve riconoscere che la deliberata modificazione dell’accordo siglato nel 2016 da Comune, Ministero beni culturali, e Fondazione Cassa (non un mero “addendum” come è presentata, ma incisivi emendamenti) definisce un quadro sostanzialmente nuovo e finalmente organico degli istituti culturali della città, corrispondendo in ampia misura alle motivate proposte che Italia Nostra da oltre dieci […]

Leggi questo articolo →

Nel centro storico di Concordia il monumento al guasto del terremoto?

progetto

Benché trionfalmente presentato al Salone del Restauro di Ferrara e benedetto dalla soprintendenza, il progetto comunale di “ricostruzione” di un angolo del centro storico di Concordia (lì dove stava il Palazzo Mari, pressoché integralmente atterrato dal terremoto del 2012) rifiuta esplicitamente i principi del restauro urbano che pur sono affermati nella legge urbanistica regionale e […]

Leggi questo articolo →