Al limite del Parco della Resistenza (di fatto la sua insegna) la Torre che fu dell’acquedotto è opera (1964) del prestigioso studio milanese degli architetti BBPR. Doverosamente si è deciso di non abbatterla. Urgente è l’intervento di manutenzione prima che il degrado divenga irreparabile.

La nitida rappresentazione fotografica di Giancarlo Pradelli

La nitida rappresentazione fotografica di Giancarlo Pradelli Italia Nostra salutò con soddisfazione la determinazione comunale di non corrispondere alla richiesta di demolizione della Torre piezometrica di Via Ancona avanzata dall’ente gestore Hera come misura di messa in sicurezza degli impianti di acquedotto. Fu allora riconosciuta la straordinaria qualità architettonica della singolare struttura realizzata nel 1964 […]

Leggi questo articolo →

La torre per il Parco della Resistenza

Italia Nostra condivide le documentate riflessioni dell’architetto Matteo Agnoletto, ricevute da La Gazzetta di Modena, sulla Torre Piezometrica presso il Parco della Resistenza, opera originale per la forma e la struttura architettonica, concepita per Modena e per quello specifico luogo dal prestigioso Studio milanese, ben noto con la sigla BBPR (Banfi, Belgioioso, Peressutti, Rogers) cui […]

Leggi questo articolo →