Demolizioni alla AMCM: non reato, ma abusive per sentenza definitiva del TAR

Le demolizioni nel complesso di archeologia industriale della gloriosa AMCM non   costituiscono reato, ha così deciso il GIP che ha fatto proprie le ragioni del pubblico ministero. Non le condividiamo affatto, ma non intendiamo qui discuterle. Non penalmente illecite, quelle demolizioni sono tuttavia illegittime perché sono in contrasto con la disciplina conservativa del piano strutturale […]

Leggi questo articolo →

Ex AMCM: sfida perdente alla legalità

            Verso l’approvazione del piano urbanistico attuativo, identico in pratica al piano annullato dal TAR per quel comparto. E’ l’ultimo di una inutile quasi ventennale sequenza di piani: il primo lasciato cadere, il secondo, caricato di troppo vasti insediamenti, annullato per ben sei motivi di legittimità. E ci stanno tutti […]

Leggi questo articolo →

Ex AMCM: il Consiglio comunale riadotta il piano annullato dal TAR

Italia Nostra, con il documento riportato qui sotto, aveva segnalato al Consiglio Comunale che il nuovo piano attuativo per il comparto  dell’ex AMCM, presentato dall’Assessore, riproduce, pressoché tale e quale, con gli stessi vizi di illegittimità, quello annullato dal Tribunale Amministrativo e dunque si espone alla medesima sanzione. La maggioranza del Consiglio (significative alcune assenze) […]

Leggi questo articolo →

Il Sindaco annuncia nuovi propositi per l’area ex AMCM.

Apprendiamo con soddisfazione dalle rassegnate dichiarazioni del Sindaco che l’amministrazione comunale intende abbandonare definitivamente il piano attuativo per l’area ex AMCM dal TAR dichiarato illegittimo. Il Comune riconosce dunque in sostanza il buon fondamento di quella decisione. Ma non è vero che la sentenza abbia censurato soltanto dei vizi formali di procedimento, perché invece ha […]

Leggi questo articolo →

Ex AMCM: accolto il ricorso di Italia Nostra, piano urbanistico fuorilegge

Lo ha detto il TAR accogliendo tutti motivi del ricorso di Italia Nostra . Fuorilegge il piano urbanistico attuativo per l’AMCM (sei volte illegittimo).  E illecita la precipitosa demolizione (si ricorderà, nell’estate 2010) dei più significativi edifici del complesso. Con conseguente responsabilità da danno erariale. Con motivate osservazioni Italia Nostra aveva segnalato ai Consiglieri Comunali […]

Leggi questo articolo →

Pubblichiamo integralmente un importante documento sull’EX AMCM che entra nei retroscena di una vicenda aperta.

Questo è il parere dei tre illustri urbanisti da Italia Nostra  presentato al TAR dell’Emilia Romagna che nel prossimo dicembre dovrà dire con la sua sentenza se è legittimo, cioè conforme al vigente piano regolatore, il piano attuativo approvato per l’area ex AMCM dal Consiglio comunale di Modena nel 2009 (Italia Nostra, convinta che quel […]

Leggi questo articolo →

EX AMCM. DEMOLIZIONI MIRATE PER VANIFICARE LA TEMUTA DECISIONE DEL GIUDICE. GRAVE RESPONSABILITA’ ISTITUZIONALE E POLITICA.

Lo dice l’assessore nel suo empito polemico: “è una follia” che non sia stato ancora risolto in sedici anni, da quando l’amministrazione se lo è posto, il problema del recupero dello storico insediamento delle Municipalizzate. Ma la responsabilità politica di questo ritardo (e dell’avanzato degrado del complesso, non contrastato dalla amministrazione comunale) non è certo […]

Leggi questo articolo →

BARBARA DISTRUZIONE ESTIVA DEL PIU’ AUTENTICO DOCUMENTO DELLE STORICHE MUNICIPALIZZATE.

La rimessa dei tram, l’originario e il più tipico edificio dello storico insediamento delle municipalizzate modenesi, sfuggito al vincolo della distratta soprintendenza per un mero errore materiale di identificazione catastale, è stata ieri demolita. Non v’era alcuna ragione di procedere di urgenza sotto il sole di agosto. Unico non nobile intento, prevenire l’udienza fissata per […]

Leggi questo articolo →

Con le immediate demolizioni, per l’AMCM la violenza del fatto compiuto

La repentina decisione estiva di procedere subito alle demolizioni entro il comparto della storica AMCM è apparentemente priva di ragione, perché ancora neppure è stato pubblicato il bando di gara per la realizzazione dell’impegnativo intervento, dovrà esser dato il tempo necessario ai concorrenti (almeno sei mesi) e, fatta la selezione, il progetto prescelto dovrà essere […]

Leggi questo articolo →