Modena: appello per l’acquisizione dei candelieri estensi

 

 

Modena risponda alla chiamata del Museo Civico per l’acquisizione dei candelieri estensi

 

Il direttivo modenese di Italia Nostra plaude all’iniziativa del Museo Civico d’Arte di avviare una sottoscrizione per l’acquisto di una coppia di  candelieri d’argento riconducibili senza ombra di dubbio alla guardaroba della Casa d’Austria Este per la presenza del monogramma del duca Francesco IV e del numero di inventario incisi sulla base. I due preziosi oggetti, che fanno parte di una serie di nove pezzi in possesso di un antiquario modenese, acquistati sul mercato antiquario di Parigi, recano il punzone di Giacomo Vincenzi,  uno dei migliori artefice di suppellettili in argento, fornitore della famiglia ducale, del Tesoro del Duomo e della nobiltà modenese.

La loro acquisizione da parte del Museo andrebbe ad arricchire e a integrare l’importante collezione di argenteria modenese donata da Carlo Sernicoli.

La città ha il dovere di rispondere sollecita alla chiamata del Museo Civico per assicurare con il contributo di tutti l’acquisto al patrimonio pubblico dell’intera serie dei candelieri, oggi disponibili, che già furono arredo del Palazzo Ducale.

Modena, 18 marzo 2013

Italia Nostra, sezione di Modena

Commenti

commenti