La Bibbia di Borso, il cuore della Biblioteca Estense, il più bel libro del mondo, è assolutamente inamovibile. Italia Nostra ne chiede la conferma al Ministro per i beni culturali. Per la mostra di Ferrara si impieghi il prodigioso facsimile realizzato dalla Panini per eventi di questa natura.

177

1256824718706_2 bibbiaCrediamo che la risistemazione della Sala del Rinascimento della Pinacoteca Nazionale di Ferrara non sia la occasione che valga a rimuovere, neppure per i mesi della manifestazione espositiva, la Bibbia di Borso dalla sua gelosa custodia modenese dentro la Biblioteca Estense. Non fu formalizzato in un vincolante provvedimento ministeriale il ragionato elenco (in tempi non lontani affidato a prestigiosi studiosi) dei beni assolutamente inamovibili custoditi nelle pubbliche raccolte e dunque esclusi da ogni possibile prestito, ma è certo che vi figurava tra i primi, fuor di discussione, “il più bel libro del mondo”. Già si è constatato come le lamine dorate delle miniature abbiano reagito a precedenti spostamenti. Non può darsi certezza assoluta di azzeramento di ogni rischio.

Crediamo che l’antistorica declinazione al plurale dell’autonomo super-museo “Gallerie Estensi” non valga in ogni caso a superare il severo vaglio previsto dal vigente codice dei beni culturali (art.48) per la movimentazione dei “beni” nelle mostre. Accostato ai capolavori del Rinascimento presenti nella mostra estemporanea (taluno non visto a Ferrara dal tempo – 1934 – di Officina Ferrarese) il prezioso e fragile oggetto sarebbe necessariamente esposto entro una teca sigillata con ostensione aperta su due soli fogli miniati. E dunque il  prodigioso facsimile realizzato dalla Panini, concepito e disponibile innanzitutto per questi impieghi, sarebbe per certo indistinguibile dall’originale, così altrimenti soddisfatta appieno l’esigenza del confronto. E se lo scopo fosse la promozione di conoscenza dello specialissimo oggetto, proprio il facsimile si presterebbe a una agevole consultazione. A noi pare che soltanto la suggestione del fisico ricongiungimento dopo la secolare diaspora e l’emozione del pur breve ritorno alla patria ferrarese (non una esigenza scientifica) possano indurre a questa trasferta.

Italia Nostra affida alla responsabilità del Ministro per i beni culturali la valutazione della esigenza di inibire (che a noi pare incontestabile) il pur temporaneo distacco della Bibbia di Borso dalla sua funzionale e storica custodia entro la Biblioteca Estense, un distacco motivato da ragioni non di studio ma di prestigio dello straordinario evento espositivo. Non si tratterebbe certo di un analogo rischio, ma non possiamo dimenticare che la più longeva biblioteca storica non ha ancora rimarginato la ferita della perdita del Libro delle Ore di Renata di Francia, non ritornato da una mostra devozionale in tempi non lontani voluta nel Monastero di Cassino.

Modena, 30 novembre 2018

Italia Nostra, sezione di Modena

 

bibbia-borso-este-285x160

567prova 541 496 493 433 426 334 1256824681085_1 prova2 1256824879385_1bibbia
1261407595040_Bibbia_di_Borso_dEste,_Airone_cenerino,_Vol._II,_C._112v_(foto_Biblioteca_Estense_Universitaria,_Modena)

Commenti

commenti