Progetto Sant’Agostino: nessuna risposta alla proposta di confronto pubblico

 

confronto pubblico

La sola Italia Nostra ha accolto la proposta dell’onorevole Giuditta Pini per un pubblico confronto sul progetto “Sant’Agostino”.

Quando a luglio Giuditta Pini, giovane deputato al Parlamento, si fece promotrice di un pubblico confronto sul progetto del così detto “polo culturale sant’Agostino”, Italia Nostra manifestò subito la propria adesione, convinta della utilità dell’iniziativa. E anche alla ripresa di settembre, con una lettera aperta alla parlamentare modenese, si diede pronta a concordare modi e tempi dell’incontro.

Non abbiamo ricevuto alcuna risposta e dobbiamo quindi interpretare il persistente silenzio come la tacita comunicazione che la proposta non aveva fin da subito trovato l’adesione dei protagonisti della operazione, i rappresentanti della Fondazione Cassa di Risparmio, dell’Amministrazione comunale, delle Istituzioni della tutela.

A Italia Nostra non rimane quindi che prendere atto del rifiuto che nega ai cittadini modenesi la opportunità di maturare, nel franco confronto delle contrastanti posizioni,  una responsabile diretta valutazione nel merito del complesso progetto.

Mentre sui profili di stretta legittimità rispetto alle vincolanti prescrizioni del piano regolatore comunale e alla disciplina normativa del restauro dettata dal codice dei beni culturali dovrà pronunciarsi la giustizia amministrativa: la necessità di questa estrema istanza è confermata dal rifiuto opposto dai protagonisti della operazione alla proposta di una franca pubblica discussione nel merito del progetto.

Modena, 21 ottobre 2014.

Italia Nostra, sezione di Modena.

Commenti

commenti