Ricomposta l’unità del settecentesco Grande Albergo delle Arti. Integralmente Palazzo dei Musei. Gli istituti culturali – statali e civici – si estendono negli spazi contigui che furono dell’Ospedale Estense. Ma rimane, incompatibile, un presidio sanitario che sottrae a quella funzione oltre 1000 preziosi metri quadrati. Benché l’intervento sia ora limitato al piano terra, già assegnati tutti gli spazi. Neppure un solo metro quadrato alla Biblioteca Estense.

uslestene

Conclusa la stagione del ricovero per anziani nella porzione del vasto edificio retrostante al palazzo dei musei, Italia Nostra allora motivò la incongruenza di convertire a moderni servizi ospedalieri quella porzione che aveva mantenuto integra la struttura settecentesca, con la scala originaria e la monumentale copertura a capriate in legno di quercia (invece sacrificate negli […]

Leggi questo articolo →

Le raccolte ex-estensi non vanno disgiunte: c’è progetto e progetto

Quando Adolfo Venturi scrisse nel 1882 la Regia Galleria aveva in mente di delineare, sulla base inoppugnabile dei documenti d’archivio, la storia dei due nuclei del grande collezionismo estense, quello originario della vecchia capitale, Ferrara, e quello modenese, cui la vendita di Dresda al grande Elettore di Sassonia e re di Polonia Federico Augusto III […]

Leggi questo articolo →